Con le vasche idromassaggio SPA il più immediato beneficio si realizza a livello locale con ilrilassamento e la decongestione delle fasce muscolari.

Ci si sente subito più rilassati, specie se l’idromassaggio è localizzato su zone ad alto rischio di stress come la fascia cervicale. Dopo un’intensa attività sportiva, pochi minuti in una vasca SPA sono un valido aiuto per eliminare l’acido lattico in eccesso.

Altrettanto efficace è l’azione a livello endocrinologico degli idromassaggi: in quindici minuti di idromassaggio viene smaltita un’importante quantità di tossine ed alcuni organi, come fegato e reni, aumentano notevolmente la loro funzionalità.

La sauna è uno dei trattamenti benefici più conosciuti al mondo, tuttavia poche persone sanno realmente la storia della sauna e l’effettivo utilizzo che bisogna farne.

Tutti sanno che la sauna ha avuto origine in Finlandia, dove veniva praticata fin dal decimo secolo dopo cristo, per poi espandersi in tutta Europa. Anche se ne è passato molto di tempo da quelle epoche a oggi, il principio su cui si basa la sauna è rimasto inalterato, ovvero chiudersi in una stanza e, attraverso il calore, eliminare con la sudorazione le sostanze nocive e tossiche immagazzinate nell’organismo. Il calore all’interno della stanza viene generato dal getto di acqua fredda su delle pietre roventi, fatte riscaldare da un fuoco posto sotto di esse.

La tipica sauna finlandese utilizza infatti la tecnica descritta poc’anzi insieme alla tecnologia moderna: non servono più grandi stanze con una specie di fornace nel mezzo, ora bastano delle piccole cabine sauna che applicano lo stesso principio.
Inoltre, per chi ama la tecnologia, è possibile anche scegliere una sauna ad infrarossi in cui non si trovano più le pietre da riscaldare ma bensì vengono utilizzati dei raggi infrarossi che riscaldano direttamente il corpo e l’aria circostante. Scegliete le saune che fanno per voi e iniziate a depurare il vostro corpo rilassandovi comodamente nella vostra cabina sauna.

Il bagno turco, diversamente dalla sauna fa uso del vapore per la depurazione del corpo attraverso però la traspirazione della pelle.

Tuttavia anche se può sembrare simile, la differenza sostanziale è che con la sauna non si ha umidità all’interno della stanza, il bagno turco invece è quasi saturo di umidità. Si può quindi immaginare che i processi di depurazione del corpo avvengono in modo completamente differente. L’utilizzo del bagno turco avviene fin dai tempi remoti, infatti molti studiosi affermano che veniva utilizzato già dai greci e dagli egizi.

Proprio per le sue proprietà depurative, i benefici dei bagni turchi sono arrivati fino ai giorni nostri. Grazie all’altissima umidità dovuta al vapore acqueo, nel bagno turco si forma una specie di nebbiolina che, depositandosi sulla pelle del corpo, riesce a farla traspirare cosi da eliminare le scorie nocive immagazzinate nel derma e nell’organismo.

Per questo motivo i tempi di utilizzo di un bagno turco sono molto maggiori rispetto quelli della normale sauna, ma allo stesso tempo con l’utilizzo dei bagni turchi si riesco ad eliminare molti più liquidi. Grazie all’utilizzo della tecnologia applicata agli antichi rimedi, oggi il bagno turco, o hammam come viene definito nella tradizione marocchina, può essere comodamente installato a casa Vostra o in un qualsiasi altro luogo di Vostra scelta.
Non teneteVi dentro la negatività, espelletela tutta con i nostri bagni turchi, eleganti, funzionali e semplici da installare.

La doccia emozionale è un tipo originale di doccia diversa da quella comune. Attraverso l’utilizzo di acqua, colori, luci e aromi si riesce a fornire a colui che la utilizza una sensazione di benessere e di rilassamento.

Tutto questo avviene attraverso l’utilizzo di elementi combinati con la normale acqua, che riescono a rilassare le sinapsi cerebrali e far provare sensazioni piacevoli ed uniche all’utilizzatore. Immaginate di entrare nella vostra doccia emozionale e vedere delle composizioni di luce rilassante, odorare gli aromi naturali della frutta e della natura, sentire il getto di acqua sulla pelle che cambia ritmo a seconda delle luci e dei colori proiettati dalla doccia, e infine ritrovarsi in una leggera nebbia dall’odore di menta selvatica.

E’ una sensazione unica da provare perché riesce a rendere anche l’atto di lavarsi garantendo una completa ristorazione del corpo. L’utilizzo delle docce emozionali ha ulteriori obiettivi oltre quello di rilassarvi: massaggiare l’intero corpo, specialmente la zona cervicale. Attraverso le varie tipologie di cascata di acqua i muscoli superiori del corpo riescono a rilasciare la contrattura e diventare più rilassati.

L’equatore, il parallelo più lungo del globo, il luogo della Terra a temperature più elevate, è esattamente in questa zona qui che ci proietta la doccia tropicale.

Costituita da un soffione enorme e da una serie di luci a LED che avvolgono interamente il corpo in un’atmosfera completamente unica nel suo genere. L’acqua sgorga a temperature calde per l’organismo e l’aroma di frutti esotici quali mango o papaya rendono questo viaggio ancora più reale. 

Due o più nebulizzatori posizionati nel soffione posizionano la persona all’interno di un’atmosfera incredibile.

Uno spazio oscuro di benessere, una luce blu, un’ aroma forte quale la menta o l’eucalipto e l’acqua fredda faranno precipitare chi entra in una nebbia fredda nella scena di un luogo personale e adatto all’abbattimento della temperatura accumulata in seguito alla seduta di una sauna o di un bagno turco.

Quando i giochi d’acqua o la nebbia fredda, non bastano più, interviene questo accessorio completamente atipico.

Si può realizzare in un’apposita stanza o a vista all’interno di un centro benessere, la doccia di ghiaccio ha una vasca retroilluminata che si riempie costantemente di ghiaccio in scaglie prodotte all’istante da cospargere sulla pelle della persona permettendo la chiusura immediata dei pori della pelle in seguito a una seduta di caldo afoso quale quello di una sauna.

Dall’unione delle varie tecniche, ne può uscire qualcosa di particolarissimo. Chiamato in vari modi, tunnel sensoriale, percorso sensoriale, percorso emozionale…

Il suo punto forte è un mix di luci, colori, situazioni di caldo/freddo, profumi alternato a vari giochi d’acqua. Può combinare allo stesso tempo innumerevoli effetti d’acqua e di luici, tutti programmati comodamente da una centralina elettronica che gestirà ogni nostro movimento!
Il percorso emozionale non è adatto solo a chi vuole farsi una semplice doccia, ma chi esige il massimo dall’acqua e dalle atmosfere create da luci, suoni e profumi. 

L’utilizzo del metodo kneipp nei centri di cura di una volta e nei centri benessere di oggi avviene da circa la metà del diciannovesimo secolo. La terapia kneipp venne inventata da un prete di campagna, tale Sebastian Kneipp che, malato di tubercolosi, decise di bagnarsi nelle acque gelide del Danubio in inverno, per soli pochi secondi una volta al giorno.

Come per miracolo, Sebastian guarì del tutto e da quel momento decise di mettere a disposizione del prossimo le sue tecniche curative. Tali tecniche erano state trovate per puro caso in un vecchio libro medico scritto da un curato di campagna vissuto prima di Kneipp ma che non ebbe la possibilità di utilizzarle. Tuttavia da quel momento in poi Kneipp divenne famoso in tutta Europa e il suo metodo, ribattezzato percorso Kneipp prese piede come cura alternativa alla medicina. La base dei trattamenti nei percorsi Kneipp è l’idroterapia, ovvero l’utilizzo alternato di acqua fredda e calda per migliorare la resistenza dell’organismo e la capacità di adattarsi alle evoluzioni della vita. Tutto questo avviene attraverso l’utilizzo combinato dell’idroterapia, della fitoterapia, di diete mirate, di una vita movimentata e di diversi tipi di massaggi kneipp.

Quante volte abbiamo sentito i nostri nonni dire che l’aria marina è molto salubre sia per il reparto respiratorio dell’organismo sia per la pelle che per il corpo stesso in generale. Tuttavia non è sempre facile andare al mare, specialmente per chi abita in montagna e non può respirare la brezza marina quando e come vorrebbe. L’unica soluzione è quella di realizzare una stanza del sale.

Ma che cos’è una stanza del sale? E’ una camera chiusa, in cui ci sono uno o più lettini per distendersi, e dove sia le pareti che il pavimento sono interamente ricoperti di pannelli di sale marino. Questo, grazie ad una temperatura costante di circa 25-27 gradi, insieme ad un tasso di umidità e di ventilazione costante, fa si che si crei un clima salubre e marino all’interno della stanza, da respirare a pieni polmoni. Vi starete chiedendo quali benefici può dare una stanza del sale all’organismo umano.

Ebbene studi scientifici hanno affermato che la presenza di ioni di iodio in quantità superiore alla media, quantità che si trova solo sulle rive del mare e non in città o in montagna, può aiutare il corpo ad autorigenerarsi e rilassarsi, specialmente dopo diversi tipi di terapie benefiche fatte per il dimagrimento o l’eliminazione della cellulite e del grasso in eccesso. Inoltre la stanza del sale aiuta molto l’organismo a combattere problemi in ambito respiratorio, osseo articolare e cutaneo. L’effetto della brezza marina artificiale, insieme a musica rilassante, aromi, suoni, colori e luci, è un effetto molto positivo sul corpo che non è possibile descrivere a parole, ma deve essere solamente provato.

Fulcro di tutti i trattamenti, la Sala Relax è il momento in cui ogni persona ritrova l’armonia con sé stesso e assapora i benefi ci dei percorsi benessere appena fatti. Per questo Royal pool le ha dedicato grande attenzione.

Con un sapiente mix di immagini, colori, profumi e suoni in grado di agire su tutti e cinque i sensi, l’area relax dona alla mente la piacevole sensazione dell’appagamento e del relax.